Osservazioni e appunti sul processo del “vedere”

Postato il Aggiornato il

Osservazioni e appunti sul processo del “vedere”   di Angela Uccula

yoga

Di recente mi sono presa un giorno di riposo  per rilassarmi e dedicarmi a me stessa  presso un piccolo centro termale , non lontano da casa. Giacevo sotto un albero in un luogo tranquillo, in riposo e contemplazione. Ben presto mi sono resa conto che sentivo alcune persone parlare poco distante, cercavo di ignorarli, perché la posizione mi piaceva e non pensavo ci fossero altri luoghi ugualmente riposanti.

La mente mi diceva che potevo semplicemente ignorare quel noioso brusio. Sennonché pochi minuti dopo, cominciai a sentire il mio corpo teso e contratto. Continuavo a ripensare a un sentiero che avevo visto poco prima, cosi decisi di seguire ciò che il mio corpo voleva fare: mi alzai e cominciai a percorrere quel sentiero.  In breve tempo raggiunsi un piccolo prato con nessuno intorno. Mi sdraiai e questa volta riuscii a rilassarmi profondamente.   ….

L’intuizione del mio corpo aveva avuto il sopravvento sulla mia mente… o meglio, ho ascoltato il bisbiglio del mio corpo. Voi direte, tutto qui?????????? Purtroppo  non e’ sempre  cosi scontato riuscire a capire da dove viene un  disagio .  Non  sempre si riesce  a capire  di preciso se il disagio e’ fisico o mentale se appartiene al passato o proviene  dal futuro o da tutto  insieme……

Sono cose che si imparano con l’osservazione attenta e costante…In altri tempi, non molto lontani, mi  sarebbe stato semplicemente impossibile capirne la provenienza , magari avrei spostato l’attenzione su problemi più forti o chissà, avrei  mischiato più disagi insieme aumentando ancora di più la confusione .…..  Ho ascoltato il mio disagio , ho ascoltato il mio corpo…..…..

Il corpo e’ un potente fonte di messaggi. … Il corpo sa come stiamo vivendo la nostra vita , cosa ci serve per essere completamente noi stessi, cosa ha valore per noi e in cosa crediamo , cosa ci ha ferito emotivamente e come possiamo guarire . Il nostro corpo riconosce quali sono le persone che tirano fuori il meglio di noi e quali invece fanno andar giù la nostra autostima, purché si impari  a riconoscere i segnali che esso ci manda.segnali-corpo

Quando ci ammaliamo per esempio il corpo scerca di mostrarci qualcosa. Ci sta dicendo di rallentare , di rilassarci, di ascoltarci , di prenderci cura e di fidarci di noi stessi un po’ di più.

Spesso,( ma solo in questi ultimi anni), se sto lavorando ad un progetto , riesco a capire che  sto andando nella direzione sbagliata  perché percepisco un eccitamento strano scorrermi nel corpo, una sensazione di disagio , a volte addirittura di forte ansia. .Mentre altre volte , so di essere sulla  strada giusta perché mi sento in pace, contenta e calma.

Ma andiamo a monte, da dove viene questa sottile percezione del corpo? Come ho potuto affinare questa percezione al punto da allargarla alla  quotidianità. ? ……Essa viene dal tappetino , dalla percezione rilassata che cerco di coltivare nella mia pratica Yoga….…Semplicemente portando la consapevolezza nel corpo,  distendendo il respiro, rimanendo aderente alla terra  e alla possibilità  della trasformazione.

L’esperienza   e’ iniziata   diventando osservatrice delle sensazioni più evidenti , quali dolori e tensioni  muscolari, sviluppando quella consapevolezza che mi permetteva di sentire i bisbiglii e i segnali meno evidenti del corpo .

L’ascolto del corpo apre una strada che non ha confini nella conoscenza di se stessi.

Attraverso la pratica,  continuo a purificare il mio modo di percepire…

Le mie sensazioni sono spesso mediate dallo stress quotidiano, la pratica  le può rendere più armoniose e fare in modo che possa accoglierle più amorevolmente anziché respingerle come a volte avviene. Durante la pratica il corpo mi parla di aree che hanno perso la sensibilità, di contrazioni che resistono al lasciar andare e di parti del corpo letteralmente invase dal pensiero e  dalla personalità.

A volte e’ possibile riportare in questi parti la sensibilità, ed evitare di lasciar libero spazio ai pensieri ricorrenti che hanno generato la desensibilizzazione.

L’influenza della mente sulle sensazioni del corpo avviene, nell’ essere umano, man mano che  con la crescita, i modelli percettivi e le categorie concettuali si irrigidiscono.

Possiamo dire che il nostro modello culturale ci ha assuefatto all’influenza della mente  sulle nostre percezioni . Tale influenza avviene dall’alto verso il basso ,ossia dalla mente verso il corpo , regno delle memorie passate e delle aspettative future al corpo, regno delle nostre tensioni ed emozioni nel presente.

Il presente viene cosi filtrato e manipolato dal passato e dal futuro, allontanandoci dalla verità del nostro stato reale.

Quando nelle pratiche yoga mi pongo in ascolto delle percezioni del corpo, rimanendo nel qui ed ora ,permetto ai pensieri di scorrere liberamente e  posso sperimentare l’inversione della polarità : dal basso verso l’alto,  ossia dal corpo alla mente. Sento cosi di avere una esperienza autentica della realtà.

Nel fare yoga attraverso l’esperienza diretta del corpo e del respiro,  plasmiamo il nostro cervello creando mappe che permettono il ripetersi d
ell’esperienza som-shanti-shanti
econdo lo schema appreso. E’ un allenamento , semplicemente un allenamento  … Il creare mappe che favoriscono l’abbassarsi della stanchezza e dell’insoddisfazione, a favore di  nuova energia , generata da un buon equilibrio con le parti di se , generata dall’ ascolto.

Possiamo dire che e’ uno stato di sintonizzazione con se stessi.

Tutto ciò al fine di migliorare il nostro equilibrio emotivo, per affrontare la vita con un senso nuovo di chiarezza,  che può trasformare la vita in un viaggio intenso.

OM SHANTI

Angela Uccula

Un pensiero riguardo “Osservazioni e appunti sul processo del “vedere”

    alessandradechigi ha detto:
    5 novembre 2015 alle 16:36

    Il corpo ci parla in continuazione. Lo yoga ci insegna ad ascoltare! Buona pratica a tutti.
    Alessandra Dechigi

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.