I Seminari Speciali

Seminari speciali dedicati

condotti da Insegnanti Federali specializzati

Yoga e Sistema Immunitario

sabato 07 e domenica 08 novembre 2020 

Il sistema immunitario è quel complesso di meccanismi difensivi, attraverso i quali, il nostro organismo si protegge dagli agenti esterni con cui viene in contatto. E’ scientificamente provato, che lo stress abbassa le difese immunitarie.

Anche la medicina ufficiale è oggi concorde nell’affermare che il disagio psicologico causato dallo stress agisce sull’organismo, provocando una caduta della reattività fisiologica e dei sistemi di difesa

Lo stress ha azione immunosoppressiva, attraverso la produzione di noradrenalina e di cortisolo da parte delle ghiandole surrenali.

Alla lunga, il cortisolo e l’adrenalina, gli ormoni prodotti in situazioni di stress cronico, interferiscono con l’attività della serotonina, un importante neurotrasmettitore.

In conclusione possiamo sostenere che se lo stress prolungato, abbassando le difese immunitarie, può essere responsabile dell’ attacco di virus esterni e dell’insorgenza di molte patologie, la cura dello stress diventa fondamentale per il mantenimento del corpo in buona salute.

Ci sono molti studi accreditati che considerano lo Yoga una panacea per mente e corpo, e di conseguenza per la cura dello stress, tra questi quello di un team di ricercatori della Boston University School of Medicine (BUSM), del New York Medical College (NYMC), e del Columbia College of Physicians and Surgeons (PCC), i cui interessanti risultati sono stati pubblicati sulla versione online del Medical Hypotheses.

Quanto scoperto dagli scienziati americani potrà essere d’aiuto nello sviluppo di pratiche mediche complementari atte ad agire sia sulla mente che sul corpo per la prevenzione e il trattamento di molti disturbi e patologie. Le pratiche yoga potrebbero così essere utilizzate in concomitanza dei trattamenti standard.

«La medicina occidentale e orientale si integrano l’un l’altra. Lo Yoga è noto per migliorare gli squilibri del sistema nervoso dovuti allo stress – spiega Chris Streeter, professore associato di psichiatria presso la BUSM e il Boston Medical Center, e autore principale dello studio – Questo documento fornisce una teoria, basata sulla neurofisiologia e la neuroanatomia, per capire come lo yoga aiuti i pazienti a sentirsi meglio e alleviare i sintomi di molte comuni malattie e a rinforzare il sistema immunitario».

La American Cancer Society conferma che la ricerca, ha indicato come lo Yoga sia una pratica che possa essere usata per controllare funzioni fisiologiche come la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, la respirazione, il metabolismo, la temperatura corporea, le onde cerebrali ed altre funzioni corporee. Lo stress che colpisce un malato , ma anche una persona sana, può indebolire il sistema immunitario, inibendo le naturali difese dell’ organismo contro l’ attacco di virus e agenti esterni e rendendo ancora più difficile la lotta contro le malattie.

Al prestigioso Memorial Sloan-Kettering Center di New York lo Yoga è diventato un trattamento di routine per alleviare lo stress e far riguadagnare motilità ai pazienti colpiti da cancro e, secondo Mulnick, diventerà parte integrante ufficiale delle terapie.

Per lungo tempo, la conoscenza dei benefici di guarigione tramite la pratica Yoga era in gran parte aneddotica e con scarse prove scientifiche a dimostrazione del nesso causale tra pratica e benefici. Tuttavia in questi ultimi anni, una quota maggiore dei bilanci di ricerca viene erogata per studi  riguardanti le cosiddette “terapie alternative”, il che mostra quanto lo Yoga, abbia iniziato finalmente ad ottenere i riconoscimenti che merita.

In Italia, da pochi anni si cominciano ad osservare diverse aperture del sistema sanitario tradizionale nei confronti di tecniche Yoga

Ma l’ esperienza più significativa riguardante lo Yoga è certamente quella portata avanti dal Polo Oncologico del Regina Elena di Roma infatti è proprio presso questo Centro Ospedaliero noto in tutto il mondo che

La Federazione Italiana Yoga (FIY) ha firmato un protocollo d’intesa con la Direzione Sanitaria nel 2010 per l’ ingresso di questa disciplina all’interno della struttura, al fine di  supportare i malati ed anche il personale sanitario.

L’ obiettivo di questo stage, facente parte dei Seminari Speciali è proprio quello di insegnare ai partecipanti a prendersi cura del Sistema Immunitario attraverso un cambiamento di stile di vita, alimentazione mirata e pratiche yoga specifiche.

” Iniziamo a Fare Yoga”    

Perchè iniziare a fare Yoga ? Può aiutarci a trasformare la nostra quotidianità? Un seminario specializzato per dare una risposta esauriente e competente alle domande che si pongono almeno una volta nella vita tutti coloro che hanno pensato  che forse iniziare a praticare lo Yoga li avrebbe aiutati… Un seminario dedicato a chi inizia o desidera iniziare con una guida competente ed esperta, per avvicinarsi e conoscere davvero e in profondità questa disciplina millenaria.  Un Seminario pieno di spunti, omaggi ed  inviti : una rivista specializzata, una dispensa completa per rivedere a casa il programma eseguito, un attestato di partecipazione , buoni per  lezioni gratuite per provare a continuare….

“Yoga e Meditazione”

Un seminario dedicato ad uno degli argomenti più discussi di questi ultimi anni da molti illustri rappresentanti della Scienza e della Medicina tradizionale. La meditazione sembra avere un effetto sull’azione dei geni, sulla loro espressione. Un team internazionale di ricercatori che opera nel Dipartimento di medicina predittiva e per la prevenzione dell’Istituto nazionale dei tumori (Int) di via Venezian a Milano, ha analizzato un gruppo di meditatori esperti, sottoponendoli a un prelievo prima e dopo una sessione di meditazione. Dalla ricerca è emerso che nel corso di una seduta di meditazione, si inibiscono i geni dell’infiammazione e che vengono modificati anche i geni che regolano l’acetilazione degli istoni, enzimi che consentono o bloccano la lettura del Dna, e, come l’ambiente e gli stili di vita, influenzano l’epigenoma che avvolge il genoma. Come una capsula-filtro. Come in un computer il software rispetto all’hardware. Protezione sì, ma anche interazione. L’epigenoma è come un interruttore che accende e spegne geni in base alle sollecitazioni del micro e del macro-ambiente. Ecco allora che se il Dna del genoma è il Karma, cibo e pensiero tramite l’epigenoma possono sfidare il Karma……..( fonte : rivista NEUROSCIENZE del Corriere della Sera )

Hai domande e richieste sugli argomenti dei nostri seminari speciali?

Desideri essere ricontattato quando usciranno le date e i programmi del 2020 ?

Compila il modulo di seguito: