salute

Sessioni di Yoga al Cop23 a Bonn

Postato il Aggiornato il

Le sessioni giornaliere di yoga sono state l’hit inaspettato ai recenti colloqui sul clima del Cop23 a Bonn ( Ventitreesima conferenza dell’ ONU sui cambiamenti climatici per supportare gli accordi di Parigi) . La richiesta dei delegati era così alta che gli organizzatori (la delegazione indiana) hanno esaurito le stuoie.

Lo yoga è una via accessibile alla consapevolezza e potrebbe essere uno strumento fondamentale per chi è esposto all’emergenza ambientale.

L’American Psychological Association (APA), è solo una delle organizzazioni che mettono in guardia  sul pesante bilancio psicologico del cambiamento climatico. Tra le persone  considerate  vulnerabili ai cosiddetti traumi climatici e allo stress vi sono quelli che lavorano direttamente con i dati e le politiche sui cambiamenti climatici. Leggi il seguito di questo post »

La Persona prima di tutto

Postato il Aggiornato il

Di Alessandra Dechigi

La Persona prima di tutto

Per quanto superficiale e vanesia possa sembrare, una lezione di trucco può fare la differenza se a fare da cornice è una struttura d’eccellenza ospedaliera come il Regina Elena di Roma.

Il 12 ottobre si è tenuto l’Open Day dal tema “Benessere mentale e fatigue” presso il Centro Congressi IFO di Roma. Leggi il seguito di questo post »

Yoga in Ospedale

Postato il Aggiornato il

di Alessandra Dechigi

Il 2 ottobre 2017 si è svolta la prima lezione di yoga presso il polo oncologico del regina Elena a Roma, dando il via alla settima edizione dell’iniziativa

Yoga in Ospedale”.
Gli insegnanti FIY  Floriana Amati, Gioia Croci, Barbara Damiani, Francesca Desideri, Porzia Maria Favale, Fabio Milioni e Massimo Olivieri si avvicenderanno nella conduzione delle lezioni del corso 2017- 2018 che saranno ogni lunedì alle 14,30, nella Sala Congressi dell’IFO Regina Elena.
Un nutrito gruppo di allievi, degenti e non dell’ospedale, si sono presentati al primo appuntamento di quest’anno, accompagnati da Lucia Migliaccio responsabile dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico e Daniela Renna, dell’  Ufficio Stampa dell’ IFO, con l’entusiasmo e la voglia di ritrovarsi ancora una volta tutti insieme per praticare yoga. Leggi il seguito di questo post »

Chiusura dell’ anno al Polo Oncologico di Roma

Postato il Aggiornato il

Di : Barbara Damiani

La Federazione Italiana Yoga chiude l’ anno all’ interno del Polo Oncologico di Roma Regina Elena e San Gallicano

5 Giugno 2017 lezione condivisa Massimo, Francesca, Barbara e Porzia

Ultima lezione per questo anno, ci sono 10 allieve di cui 4 persone ricoverate .

Dopo una breve introduzione con la lettera di saluto del presidente della Federazione Italiana Yoga Eros Selvanizza iniziamo la nostra pratica da sdraiati a terra Leggi il seguito di questo post »

Rigenerazione del Benessere: Estate di Yoga 17 e 18 Giugno 2017

Postato il Aggiornato il

altoSabato 17 e domenica 18 giugno 2017 si terrà ESTATE di YOGA il W.E. delle  Quattro Stagioni  legapiscinayoga-allapertoto al Solstizio d’ Estate. Lo stage si terrà nel magnifico

“Relais Monastero di San Biagio****

Ospitato all’interno di un antico monastero nel suggestivo  Parco del Monte Subasio. Leggi il seguito di questo post »

Yogawellness e Yogatherapy presso Università di Parma 04 e 05 marzo 2017

Postato il Aggiornato il

“Operatore YogaWellness e Yoga Therapy”.

wellness

Con ospiti il RETTORE  E IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCHE MEDICHE SULLO YOGA di S-VYASA UNIVERSTITY di Bangalore

Il 4 e 5 marzo 2017 inizierà la V edizione del Master di specializzazione Yogawellness e Yogatherapy con la straordinaria partecipazione Dottor H.R. Nagendra: scienziato della NASA a rettore della Università dello Yoga SVYASA riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo delle Risorse Umane  – Ministero dell’Istruzione – del Governo dell’India e del Dottor Nandi Krishnamurthy Manjunath, Professore universitario e capo dei laboratori di ricerca Anvesana della Swami Vivekananda Yoga Anusandhana Samsthana (SVYASA) University di Bangalore. Leggi il seguito di questo post »

Yoga alle Terme W.E. del 18 e 19 marzo e 01 e 02 Aprile 2017

Postato il Aggiornato il

Risveglio alle Terme”

W.E. di Yoga con Porzia Maria Favale e Giuseppe Miccoli 

Le vestigia delle terme romane si estendono per undici chilometri lungo l’antica via Cassia, alla periferia di Viterbo, assumendo particolare rilevanza in prossimità delle tre principali aree termali: Aquae Passeris, Paliano e, la più importante, Bullicame.

LA SORGENTE DEL BULLICAME

menerva-1

Il Bullicame (anticamente Bulicame) è una

sorgente di acqua sulfurea calda (circa 58 C), sita appena fuori Viterbo, ad ovest del centro storico cittadino, ed è la più nota delle tante sorgenti termali ed ipotermali alimentate dal grande bacino idrotermale di Viterbo, insieme alle altre sorgenti, Carletti, San Sisto; Bagnaccio, Zitelle, Piazza d’Armi, e tante altre. Leggi il seguito di questo post »

Vedere accendersi la luce e i colori nei corpi sottili grazie alle vibrazioni dei suoni sacri

Postato il Aggiornato il

Di:   Purnima Scognamiglio

Gli antichi Rishi dell’India, i cantori spirituali , ispirati veggenti “videro” gli inni dei Veda come si può vedere un fiore o un fiume. Per loro era possibile “vedere” i giochi che l’energia creava negli essere umani solo impiegando i sensi interiori.

Riuscivano a terzo-occhiopercepire i  fiumi di luce che trasportano l’energia vitale dentro e intorno al corpo fisico,  i corpi energetici sottili  invisibili ai più, principalmente  composti dall’aura e i chakra , che  collegano le strutture energetiche sottili agli organi fisici.

Siamo attorniati dal campo di luce universale consistente  in fotoni o unità di luce che regolano ogni forma di vita. Il nostro stesso DNA è fatto di luce.

Ancora oggi è possibile osservare, attraverso i poteri del terzo occhio,  i cambiamenti ed i movimenti dell’energia nei corpi sottili  prodotti dall’ influenza  di colori, suoni, pensieri. Leggi il seguito di questo post »

Donna e Benessere Mentale -Cronache dall’ OPEN DAY del 10 ottobre 2016

Postato il Aggiornato il

salute-161007084205

Onda l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, con il patrocinio delle Società Italiana di Psichiatria e Neuropsicofarmacologia, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale (10 ottobre 2016) ha coinvolto gli ospedali, i dipartimenti territoriali e i centri di salute mentale, di tutta Italia  per offrire servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi alla popolazione femminile.

A tale Giornata hanno aderito anche gli IFO.

“L’H-Open Day 2016 sulla salute mentale – spiega Francesca Merzagora, Presidente di Onda – è un’iniziativa già collaudata da anni, in cui oltre 140 ospedali prevalentemente del network Bollini Rosa, mettono a disposizione della popolazione servizi per consentire alle donne dscf0005-3e ai familiari delle pazienti di poter esprimere il loro disagio in un contesto dedicato. Un progetto di sensibilizzazione per accorciare i tempi nella diagnosi e avvicinare alle cure dei disturbi psichici femminili più frequenti, come ad esempio la depressione che costituirà entro il 2030, secondo l’O.M.S. la malattia crdscf0008-4onica più diffusa. Un’iniziativa accolta favorevolmente dalle donne e dai loro familiari che potranno usufruire di visite psichiatriche, colloqui psicologici, sportelli di ascolto e ricevere materiale informativo”

L’appuntamento agli IFO Regina Elena e San Gallicano si è aperto con una presentazione di Patrizia Pugliese Respodscf0007-5nsabile della Psicologia IFO e Tonino Cantelmi, Responsabile della Psichiatria IFO, sulle attività degli Istituti mirate al benessere psicologico dei propri pazienti.

Nell’ ambito di questa importante iniziativa , all’ interno della sala congressi del Polo Oncologico di Roma Regina Elena e San Gallicano e’ stato riservato uno spazio alla Federazione Italiana Yoga presente da ormai 6 anni all’ interno del Polo oncologico ,

Francesca Desideri, Floriana Amati e Porzia Maria Favale hanno rappresentato la FIY nell’ ambito di questa manifestazione rimanendo a disposizione per informazioni sui corsi di yoga che vengono tenuti all’ interno dell’ Ospedale e diretti ai pazienti e al personale medico.

Leggi il seguito di questo post »

Il mio primo contatto con lo Yoga

Postato il Aggiornato il

Di Massimo Olivieri:

Il mio primo contatto con lo yoga è avvenuto nel 1997. A quei tempi era obbligo per gli insegnanti (sono un insegnante di ed. fisica) fare un corso d’aggiornamento ogni anno. E  nel ’97, appunto, era previsto fra gli altri un corso sullo yoga come supporto al successoisef formativo degli alunni. Mosso dalla curiosità per questa disciplina partecipai e mi si aprì un mondo. Io che venivo dall’ISEF dove tutto il lavoro sul corpo era finalizzato alla ricerca delasana-illustrazionila  prestazione, ero affascinato da questo diverso  modo di fare l’esercizio. Movimenti molto lenti fatti con assoluta attenzione alle sensazioni delle varie parti del corpo, oppure posizioni mantenute a lungo cercando di mettere in tensione solo i muscoli necessari e neanche uno in più. E il tutto in perfetta sintonia con il respiro. Un respiro che deve rimanere fluido e dolce, senza affanno, senza  interruzioni. Leggi il seguito di questo post »