disciplina

Che cos’è lo Yoga

Postato il Aggiornato il

Di:  Pamela Bernardi 

yoga

Lo Yoga è una disciplina molto antica, che risale, secondo alcuni, a duemila anni avanti Cristo. E’ stata elaborata da alcuni saggi, chiamati Rishi attraverso l’esperienza diretta dello studio sul funzionamento del corpo e della mente umani. E’ una filosofia di vita che si propone di ( liberare) far uscire l’uomo dalla sofferenza : Leggi il seguito di questo post »

Cronache dal Polo Oncologico Regina Elena di Roma

Postato il Aggiornato il

Cronache dal Polo Oncologico Regina Elena di Roma di: Porzia Maria Favale

Al via la quinta stagione del laboratorio per pazienti oncologici al Regina Elena e San Gallicano di Roma. Dopo la pausa estiva, le lezioni del laboratorio coordinato dalla Federazione Italiana Yoga insieme all’Ufficio relazioni con il pubblico dei due Istituti di ricovero e cura della capitale, sono riprese il 7 ottobre scorso. Come nelle passate edizioni, anche per il laboratorio 2014/2015 l’iniziativa sta raccogliendo numerose adesioni: i partecipanti, quasi una ventina, sono in prevalenza pazienti in follow up dell’Istituto e degenti/ospiti in regime di ricovero o in day hospital. L’attività d’insegnamento viene svolta a titolo di volontariato da un gruppo di cinque insegnanti federali: Porzia Maria Favale, rappresentante regionale per il Lazio della FIY e coordinatrice del progetto, Gioia Croci, aiuto docente Istituto Superiore Formazione Insegnanti Yoga, Floriana Amati, Francesca Desideri e Massimo Olivieri. Leggi il seguito di questo post »

Riflessioni su aymsha – satya

Postato il Aggiornato il

Riflessioni su aymsha – satya di: Alessandra Dechigi

Sto ripiegando il mio tappetino. “Grazie Ale, oggi la lezione è stata più bella, più intensa. A lunedì” Le allieve si congedano.

Ricambio il saluto.

E’ incredibile quanto ci sia su cui riflettere alla fine di ogni lezione attraverso il “sentire” di chi ha praticato con me.

Durante il viaggio di ritorno a casa mi interrogo, sul commento gioioso che ho sentito; ripercorro mentalmente la lezione ed ecco che non serve elucubrare su quali siano state le posizioni proposte; tutto appare nella sua chiarezza: oggi ero veramente lì, io, con i miei limiti, le mie paure, i miei sentimenti e tutto il resto. Ho affrontato la pratica nella verità di me stessa e volendomi bene. Il resto è semplicemente accaduto. Leggi il seguito di questo post »

Il mare non si spezza

Postato il Aggiornato il

Il mare non si spezza di: Alessandra Dechigi

Succedono tante cose.

Concorrono tutte a farci essere quello che siamo; concorrono tutte alla vita.

Già, l’eterno presente che mi sfugge e mi fa scivolare piacevolmente nel passato, così confortante perchè già conosciuto e mi ostacola nella visione del futuro così oscuro e distante.

E’ in questi momenti che mi ritrovo a giudicare automaticamente quello che mi circonda. Mi scopro a catalogare le cose come in liste immaginarie di “buoni”  e “cattivi”. Ovviamente metto tutti i “buoni” dalla mia parte e i “cattivi”…..lontani, sicuramente lontani!

swami-kriyanandaPoi succede che Swami Kriyananda lasci il corpo e improvvisamente mi sento sola, la mia lista si svuota; incapace di catalogare, giudicare, incasellare, sono di fronte ad una frattura, una grande crepa nel susseguirsi degli eventi…”buoni e cattivi”. Io dove sono?

Scopro la mente che corre ai ripari: non si lascia mai andare! Ed ecco che, per esmpio, tutti quelli che si sottopongono alla mappatura genetica per farsi asportare preventivamente parti del corpo per scongiurare eventuali tumori, ritrovano il loro posto nella lista. Li giudico e sono “utili” a placare il mio senso di smarrimento. Leggi il seguito di questo post »

APARIGRAHA

Postato il Aggiornato il

spazio-libero

APARIGRAHA di: Alessandra Dechigi

Per quanto mi sforzassi di ricordare l’ultima volta che avevo indossato quella camicetta, mi sembrava di annegare nel mare nero dell’oblio! Se era passato così tanto tempo da annullare ogni memoria, perché quella camicia era ancora nel mio armadio?

L’aria comincia ad intiepidirsi, la neve e le severe sferzate di “Burian” sono lontane, così mi ritrovo al fatidico momento del  “cambio di stagione”. Comincio a togliere maglie pesanti, sciarpe, guanti e ad appoggiarli sul letto. Dopo poco il cumulo è esagerato. Ritrovo cose che non pensavo più di avere, altre che avevo conservato ”… perché non si sa mai!” Leggi il seguito di questo post »

Yoga tra passato e futuro

Postato il Aggiornato il

ponte_tra_passato_e_futuroYoga tra passato e futuro

Vivere l’istante presente

“Non inseguire il passato, non coltivare aspettative per il futuro, perché il passato non c’è più e il futuro non è ancora arrivato.

Dimora nel qui ed ora e godrai dell’unica cosa che conta”

Lo spirito umano spesso percepisce la mancanza di qualcosa nella vita, qualcosa che non può essere raggiunto né con la realizzazione di un determinato obiettivo, né con la soddisfazione di un desiderio. Questo porta inevitabilmente all’infelicità. Leggi il seguito di questo post »