INTERNATIONAL YOGA DAY 21 giugno 2018

Postato il Aggiornato il

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLO YOGA

Giunta alla sua quarta edizione, la giornata internazionale dello yoga verrà celebrata a Roma

giovedì 21 giugno

in

Piazza del Campidoglio con una lezione aperta che inizierà alle ore 18.30.

La Federazione Italiana Yoga sarà presente con un nutrito gruppo di insegnanti certificati, pronti ad accogliere tutti i praticanti interessati a condividere l’entusiasmo di esserci anche quest’anno.

La lezione sarà condotta dai rappresentanti delle associazioni parteciparti sulla base di un Protocollo Comune messo a punto dai più esperti rappresentanti dello yoga.

Per chiunque voglia “esercitarsi” ed essere pronto per praticare insieme con una consapevolezza nuova, mettiamo disposizione in coda alla pagina  il video della pratica ufficiale CYP

e

il libro diffuso dall’AYUSH in formato PDF che saremo lieti di inviare gratuitamente a tutti coloro che ce lo richiederanno scrivendo a yogaroma@yogaroma.it.

Saremo in tantissimi e sarà fantastico!

Di seguito il video della pratica ufficiale CYP :

Annunci

Settimana dello Yoga

Postato il Aggiornato il

Anche quest’anno la FIY è uno dei partner dell’Ambasciata Dell’ India a Roma per le celebrazioni della settimana dello yoga.

Domenica 17 giugno alle ore 18.30 presso i locali dell’Ambasciata Dell’ India a Roma, in ‘ via XX Settembre 5, si terrà una lezione aperta dal titolo:

ASPETTANDO IL SOLSTIZIO D’ESTATE: “Surya Namaskar” quale migliore pratica per entrare profondamente in contatto con l’energia del sole?

Conducono la pratica gli Insegnanti :

Massimo Olivieri e Oreste Gallone.

Per l’ organizzazione e la coordinazione dell’ evento:

 Alessandra Dechigi  e  Porzia Maria Favale

A tutti coloro che desiderano partecipare chiediamo di inviare:

  nome, cognome, telefono e e-mail scrivendo a

yogaroma@yogaroma.it.

L’ingresso in Ambasciata è consentito esclusivamente a coloro che avranno inviato la richiesta e che compariranno sugli

elenchi che saranno inviati direttamente agli insegnanti federali responsabili dell’evento.

Ricordiamo che la partecipazione alla lezione sarà per i primi 200 iscritti che si presenteranno puntuali all’ appuntamento.

Vi aspettiamo numerosi!

Om

La Casa il luogo della fiducia

Postato il Aggiornato il

Il 18 maggio 2018 è stata inaugurata a Roma “Casa San Raffaele”: circa 2mila mq, dieci appartamenti per un totale di 40 posti letto, sala colazioni e sala tv, modernamente arredati, per sentirsi a casa anche lontani dalla propria.

“Casa San Raffaele” nasce per aiutare e sostenere i familiari dei malati degli IFO Regina Elena – San Gallicano.

Il progetto è stato realizzato dalla Fondazione San Raffaele, ente no profit nato per aiutare lo sviluppo della scienza a servizio della medicina ed è rivolto a tutti coloro che si trovano costretti a sostenere lunghe cure oncologiche lontani da casa.

Il mondo del volontariato e del no profit aiuta le famiglie provate da questo dramma nel dramma, creando e gestendo strutture in grado di accogliere chi, oltre alla malattia, si trova a dover affrontare anche ingenti sacrifici economici, senso di abbandono, solitudine e smarrimento.

La Federazione Italiana Yoga che con l’aiuto e la generosità dei suoi insegnanti, da anni offre lezioni di Yoga gratuite ai malati oncologici dell’IFO, era presente all’inaugurazione di “Casa San Raffaele” per manifestare piena solidarietà alle iniziative realizzate per i più deboli.

Invio il mio personale pensiero positivo a tutti coloro che hanno come primo e unico obiettivo quello di superare e sconfiggere la malattia.

Alessandra Dechigi

Incontro di Mindfulness all’ Eur Torrino venerdì 04 maggio 2018

Postato il

venerdì 4 maggio dalle ore 18,30 alle ore 21,00 circa presso il Centro Yoga “Yogayo” in Viale della Grande Muraglia, 251
si terrà un incontro mindfulness a cui possono partecipare sia esperti che principianti.
Per coloro che hanno già fatto un Protocollo è l’occasione per tornare a praticare di nuovo in gruppo.
Per i principianti è l’occasione di sperimentare la mindfulness in modo più approfondito rispetto alle presentazioni che hanno invece uno scopo puramente informativo.
La prenotazione è obbligatoria e il costo dell’incontro è 10 euro da pagare in loco.
Per prenotazioni chiamare 338-4752172

Mindfulness

una tecnica psicologica di meditazione sviluppata e volta a portare l’attenzione del soggetto in

maniera non giudicante verso il momento presente

Per Mindfulness si intende un’attitudine che si coltiva attraverso una pratica di meditazione sviluppata a partire dai precetti del buddhismo (ma scevra dalla 

componente religiosa) e volta a portare l’attenzione del soggetto in maniera non giudicante verso il momento presente. Diversi protocolli di trattamento psicologico basati su tale tecnica meditativa sono stati sviluppati e validati in ambito clinico, dove hanno mostrato benefici significativi per il trattamento di diverse patologie psicologiche…

KRIA YOGA

Postato il

Di Alessandra Dechigi:

Ero sul treno di ritorno da Assisi e già avevo voglia di scrivere qualcosa sul Congresso Federale appena concluso. Poi si sa, la cosiddetta vita “ordinaria” mi ha ripresa, assorbita e distratta. Così ho passato questi giorni affaccendati, con mille immagini e sensazioni che mi rimbalzavano nella mente. Si, si proprio lei, la mente, quella che i conferenzieri intervenuti al congresso di Assisi hanno descritto, analizzato, sezionato.

Ora eccomi qui a riempire queste righe con ciò che ho vissuto e con la voglia di condividerlo.

Questa volta non sono partita come semplice partecipante, ma con un ruolo: avrei condotto le pratiche del mattino e della sera. Non nego che il cuore batteva più velocemente e che il mio senso di rigorosa autocritica giocava a mio sfavore; così mi sono preparata diligentemente quattro lezioni complete e curate in tutti i particolari. Sono partita con appunti meditati e studiati nel dettaglio.

PRONTA

Swami Atmapriyananda ha detto che quando ricordiamo, il tempo passato diventa vivo nel presente. Ciò che ho vissuto infatti è reale e concreto e mi suscita emozioni vive che mi stimolano ad investigare dentro me stessa e al senso di ciò che faccio.

Assisi mi ha accolto come ogni volta immobile, nel suo tempo sospeso e nel suo spazio antico.

Mi è stata assegnata una sala dal nome evocativo: “Loto”.

Stendo il mio tappetino e accolgo chi arriva per partecipare alla pratica. Immediatamente la sala si riempie oltre misura. I tappetini si toccano coprendo tutta la superficie disponibile. Siamo vicinissimi e tutti gli sguardi aspettano che io faccia la prima mossa.

Non posso fare niente di quello che avevo preparato perché manca lo spazio fisico. Tutti i miei appunti sono inservibili, accantonati.

Respiro profondamente, raccolgo me stessa e senza “mente” mi affido e inizio la pratica.

Ogni esercizio, ogni gesto, ogni parola sgorgano spontaneamente scorrendo in un flusso caldo e armonico.

La lezione è terminata e ricevo frasi di generoso apprezzamento e gratitudine.

Anche io sono grata, stordita e felice.

Tutto si ripete per le volte successive con partecipanti sempre più numerosi e diversi. Tanti sono stati quelli che con entusiasmo mi hanno chiesto una copia della pratica per proporla ai loro allievi, sicuri che io avessi seguito uno schema progettato con cura!

Una volta di più ho profondamente sperimentato l’insegnamento yogico.

Mentre scrivo sento il valore di ciò che Patanjali chiama Kria Yoga: ho concentrato la mia energia, quello che so di me e mi sono affidata alla perfezione divina, certa che se ero lì, c’era un motivo e che non poteva andare che bene.

Sono veramente grata per questa esperienza e vi regalo l’unica cosa che ho utilizzato dei miei appunti: una breve poesia che ho letto alla fine della pratica di domenica mattina:

DUE GOCCE D’ACQUA

Caddero, due gocce

gemelle

d’acqua piovana,

sullo stesso petalo,

insieme.

Oh, quale fortuna,

dopo tanto precipitare,

ritrovarsi sulle ciglia di un fiore

e vedere le povere sorelle

annegare nel fango,

senza onore.

Ebbero tuttavia da litigare

su quale delle due

sarebbe stata preferita

dal fiore,

più vicina al suo cuore.

Che futile battibeccare!

trascorso il temporale,

bastò il primo raggio di sole

a farle evaporare.

                                                                                                         articolo di : Alessandra Dechigi

foto di: Laura Romani

Yoga, amore ed energia

Postato il

Yoga, amore ed energia

Fa proprio bene al corpo e all’anima! Praticare yoga in un convento, meditare sulla gentilezza amorevole ed entrare in contatto con la propria energia che in inverno sembra svanire ma di fatto cambia solo “posizione”. Ebbene si, siamo proprio come un albero che si spoglia delle sue foglie, sembra inaridito ma è più vivo che mai. È semplicemente concentrato sulle sue radici e la sua linfa, e con nuovo vigore si prepara ad esprimere con più forza tutta la sua vitalità. Siamo più riflessivi e meno espansivi. Le giornate sono fredde e corte perché il sole è molto più vicino alla terra, di certo meno illuminante ma non per questo meno energetico.

Monastero benedettine di Sant'Anna - Bastia Umbra

Monastero benedettine di Sant’Anna – Bastia Umbra

Il nostro respiro è molto più vicino a Dio di quanto pensiamo e un monastero di monache benedettine è molto più aperto sul mondo e sulle esigenze quotidiane dell’umanità di quanto la nostra idea di clausura possa immaginare.

Ecco solo alcune cose che ho avuto modo di sperimentare, scoprire o meditare in due giorni trascorsi nel cuore dell’Umbria, ad un passo da Assisi. Ancora una volta ho sperimentato quanto sia importante rivolgere attenzione a se stessi, muovere muscoli dimenticati, allungare articolazioni rattrappite da pensieri negativi e limitanti per aprirsi ad una nuova amorevole gentilezza innanzitutto verso la nostra persona, e poi verso coloro che ci sono intorno, nel qui ed ora e soprattutto al ritorno alla quotidianità.

È un esperienza proposta per il solstizio d’inverno che però Porzia, l’insegnante di yoga, ci ha riproposto in questo periodo.

È così che, 2 anni fa e poi di nuovo quest’anno, ci siamo ritrovate, amiche e colleghe, ognuna con il proprio bagaglio di stress: da lavoro, da prepensionamento, da instabilità economica, da famiglie complicate, da ferite dovute ai propri percorsi di vita e di malattia, per alcune anche di tumore, che sebbene superato lascia sempre la sua bella cicatrice. Ci accomuna la certezza dell’importanza di fare un dono a se stessi, ritagliarsi uno spazio, intimo ed esperenziale, riflettere su come siamo cambiate negli anni trascorsi e come vorremmo essere negli anni a venire.

Ancora una volta prendiamo coscienza che è il respiro il grande protagonista assoluto. Abbiamo respirato, ebbene sì, come purtroppo non facciamo di solito. Ci siamo concentrate su quello che è l’atto essenziale della vita e che, nella sua apparente fievolezza, è il perno dell’energia vitale. E’ il primo atto alla nascita e da quel momento è l’impulso necessBasilica di San Francesco-Assisi ario a muscoli, visceri, cuore e mente per pulsare, drenare, connettere in un costante lavoro che rinnova ogni nostra singola cellula fino a quell che sarà l’ultimo respiro..

La location, un monastero del ‘600 con una energica Abbadessa di 39 anni, ed in aggiunta gli affreschi di Cimabue e Giotto, illustrati da un francescano siciliano in una breve visita alla basilica del santo patrono d’Italia, mi hanno aperto ulteriormente cuore e mente. Il tutto ha toccato corde profonde, di corpo e anima, su cui il mio inconscio continua a riflettere ed operare.

Elle Esse

Parliamo di Yoga al TG2

Postato il Aggiornato il

Mercoledì 27 dicembre 2017 nel programma ” Lavori in Corso” del TG2 durante una parte dedicata allo yoga, dal minuto 37:49,  è stata mandata in onda un’ intervista a Porzia Maria Favale ( Rappresentante Regionale della Federazione Italiana Yoga) e sono state mostrate delle riprese effettuate dalla troupe di RAI2 durante l’ evento:

Aspettando il Solstizio d’ Inverno

che il gruppo Insegnanti di Roma della FIY ha tenuto presso l’ Ambasciata dell’ India a Roma sabato 09 e domenica 10 dicembre 2017, precisamente nella sessione di domenica 10 mattina guidata da Massimo Olivieri  e  Alessia Velletrani

Di seguito il link alla trasmissione su You tube:

TG2 programma ” Lavori in corso” del 27-12-2017 , dal minuto 37:49 interviste sullo Yoga e riprese ad una delle sessioni dell’ evento ” Aspettando il Solstizio d’ Inverno” che Il gruppo insegnanti di Roma della Federazione Italiana Yoga ha tenuto presso l’ Ambasciata dell’ India a Roma domenica 10 dicembre 2017