Ci Vuole Coraggio …

Postato il Aggiornato il

CI VUOLE CORAGGIO   di Maria Palumbo

Da sempre il potere fa leva sulle nostre paure per dividerci,per metterci gli uni contro gli altri,per isolare chiunque sia diverso;ci vuole coraggio per vivere pacificamente nel mondo.

Il gesto buddista della mano aperta verso colui che si accoglie indica assenza di paura, ci vuole coraggio per l’accoglienza.

Ci vuole coraggio per la non violenza, lo stesso Gandhi affermava che  AHIMSA non deve essere una scusa per i vigliacchi;la  non violenza può essere veramente vissuta appieno solo da chi non ha più paure,pronto a farsi uccidere perché il suo ego è nulla rispetto al Sé divino che alberga in lui.

Affermava Kabir,il Santo Tessitore di Benares;:”sono entrato nella gioia perfetta non ho più paura e non sono più causa di paure”

Essere coraggioso non significa essere incoscientemente impavidi: il coraggio implica passare attraverso la paura.

Qualsiasi azione implica una certa dose di coraggio, differente per ciascuno di noi.

Il coraggio è quella qualità dell’anima che ci permette di oltrepassare i confini del nostro piccolo mondo conosciuto ed affrontare con fiducia anche ciò che ci spaventa cercando di fare la cosa giusta,di compiere la giusta azione.

B.G.cap.II,ver.48  “Saldamente stabilito nello yoga,compi la tua azione libero dall’attaccamento,imperturbabile nella sconfitta e nel successo. Yoga significa equanimità.”

E due versetti dopo: “Colui che mediante l’intelligenza ha raggiunto l’Unione si eleva sopra il bene e il male. lotta dunque per realizzare lo yoga. lo Yoga è l’abilità nelle opere ” è la perfezione nell’azione.

Scegliere l’azione giusta al di là del proprio egoismo richiede coraggio,coraggio consapevole maturato  nella propria interiorità,coraggio che nasce ,cresce ed è alimentato dalla pratica nella fermezza,fiducia,integrità,amore.

Lettera di San Paolo ai Romani “Quanti si lasciano guidare dallo Spirito si occupano di quel che vuole lo Spirito. Quanti si lasciano guidare dalla propria debolezza cercano di soddisfare il loro egoismo.”

“Secondo la capacità che Dio ci ha dato,noi abbiamo compiti diversi .Se abbiamo ricevuto il dono di aiutare gli altri,aiutiamoli! Chi ha avuto il dono dell’insegnamento,insegni. Chi il dono di esortare,esorti. Chi dà qualcosa agli altri,lo faccia con semplicità. Chi ha responsabilità nella comunità,dimostri cura e diligenza. Chi aiuta i poveri lo faccia con gioia.””Amatevi gli uni gli altri come fratelli”

La vita che Paolo descrive nella lettera ai Romani è come una continua azione di culto: i nuovi credenti non sono schiavi della mentalità di questo mondo,pur vivendo in tanti modi diversi, rimangono sempre nell’unità e nell’amore vicendevole; sono attenti e sensibili alle necessità del prossimo.

L’essenza di ogni via spirituale  è l’Amore che nasce dalla consapevolezza dell’Unità

Ci vuole  Coraggio temprato  dalla  Saggezza perchè  fiorisca quell’Amore che sconfigge ogni paura.

Maria Palumbo

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.