…Tu sei già saggezza

Postato il Aggiornato il

…Tu sei già saggezza  di: Alessandra Dechigicuccioli-di-cane-con-mamma-5

Ci siamo. Il mio cane sta per partorire.

   Per due mesi l’ho vista cambiare nel fisico e nell’atteggiamento. Ora mi chiama: vuole che le stia vicina. Non posso allontanarmi.

   Mi organizzo. Chiudo la porta. Fa caldo. Sono nervosa. Sta per iniziare il mio e il suo viaggio verso un’esperienza sconosciuta.

   Comincia il travaglio.

   Io so cosa sta succedendo e perchè, ma lei non lo sa, non ne è consapevole.

   Mi guarda quasi per trovare nel mio sguardo risposte al suo dolore.

   Sono tesa, non so cosa fare. In questi due mesi pensavo di essermi preparata ad affrontare questo momento. Ho consultato libri, mi sono informata e avevo semplicemente dedotto che sarebbe stato facile!

   Ora sono qui e mi rendo conto che non so cosa fare: e se qualcosa va storto? Ho lasciato il telefono di là! Perchè non mi sono organizzata meglio!

   La mente comincia a fare il suo gioco preferito creando dubbi e fantasmi, distogliendomi dal momento presente.

   Accarezzo il mio cane, le parlo quando le doglie la fanno gemere, ma le parole sono inutili. La tensione aumenta.

   Mi guarda, la guardo. Respiro. Istintivamente calmo il respiro, allontano ogni pensiero semplicemente osservando la mente che si affanna a produrne altri.

Ritrovo il silenzio, il momento di equilibrio fra causa ed effetto. Sono ferma nell’intensità del momento. La tensione si è allentata.

   Finalmente nasce il primo cucciolo. L’emozione è grandissima e mi paralizza.

Ecco la vita che si manifesta con le sue regole, i suoi bisogni e le sue necessità. Fa caldo.

   Sono testimone impotente di un miracolo antico che si rinnova e che, ai miei occhi, è assolutamente nuovo.

Rimango ad osservare. Lei sa cosa deve fare.

   Compie gesti sapienti. Sembra programmata come una macchina. Nessuno le ha mai insegnato a lavare un cucciolo, non lo ha mai visti fare, eppure la vedo esperta, operativa, efficace, dignitosa. Mi commuovo. Mi rende partecipe affidandomi il suo primo cucciolo in mano e si prepara a partorirne altri due.         La scena si ripete.

   Io sono uno spettatore coinvolto e il mio ruolo è denso di compassione e di meraviglia.

   I cuccioli sanno già cosa fare, cosa cercare. La vita si nutre di vita e serve alla vita; questo è l’insegnamento che non era scritto nei libri che avevo consultato per prepararmi.

   Squilla il telefono che mi distoglie dalla magia di quello che sto vivendo. Mi accorgo che sono passate sei ore e che sono rimasta ferma e seduta per terra per tutto questo tempo.

Già, il tempo! Chi se lo ricordava più, mi sembra impossibile: non ho bevuto, non ho mangiato, non ho avuto pensieri che mi abbiano portato fuori da questa stanza. Sto bene. Non sono né rigida né indolenzita. Mi sento piena, assolutamente consapevole e grata. Mi accorgo di aver vissuto un momento di vero yoga. Ho sperimentato il silenzio interiore, assorbita completamente con il momento presente. Mi sento leggera quando rispondo al telefono.

   Ricomincia la vita di tutti i giorni e guardo il mio cane con altri occhi: la vedo adulta, responsabile, attenta, amorevole, depositaria di un’ancestrale conoscenza, profondamente legata al ritmo del divenire.

Chi le ha insegnato tutto questo? Quale corso? Quale scuola? Quali libri?

   Mi sento una scolaretta inesperta che ha bisogno di fare domande per sapere, che ha bisogno di leggere e studiare per reimparare ciò che dovrei sapere già.

Riscopro il valore profondo, profondissimo dell’abbandono; di quella fiducia che trasforma qualunque istante in un momento di accettazione interiore che rende liberi dai condizionamenti della mente.

   “…tu sei già saggezza.” dice Desjardins.

   Faccio un sospiro di sollievo e accarezzo il mio cane.

Alessandra Dechigi

Un pensiero riguardo “…Tu sei già saggezza

    Lorena ha risposto:
    25 ottobre 2015 alle 17:24

    Ti conosco da così poco ho aperto il sito inconsapevolmente e ho letto…..grazie per aver condiviso anche con me questa bellissima esperienza anche io ho un cane che adoro posso comprendere….ma immagino che vivere sia un esperienza unica…grazie ancora un abbraccio di luce a te e al tua meravigliosa cagnolina
    Un caro saluto
    Lorena

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.